Sciopero scuola 24 e 25 settembre 2020: dopo le elezioni, rischio nuovo stop

Dopo sei mesi di blocco, altri giorni di chiusura. La protesta indetta dai sindacati di base: classi sovraffollate, scuole fatiscenti, cattedre vuote.
In una nota del ministero dell´Istruzione si legge ...






















17/09/2020 13:09:32
SCIOPERO SCUOLA 24 E 25 SETTEMBRE 2020: DOPO LE ELEZIONI, RISCHIO NUOVO STOP

Dopo sei mesi di blocco, altri giorni di chiusura. La protesta indetta dai sindacati di base: classi sovraffollate, scuole fatiscenti, cattedre vuote.
In una nota del ministero dell´Istruzione si legge che “le Associazioni sindacali Usb P-I Scuola, Unicobas Scuola e Università, Cobas Scuola Sardegna e Cub scuola Università e Ricerca hanno proclamato le seguenti azioni di sciopero: -Usb P.I. – sciopero nazionale dell’intera giornata del 24 e 25 settembre di tutto il personale Dirigente, Docente, Ata ed Educativo della scuola, a tempo determinato e indeterminato, delle scuole in Italia e all’estero.
I sindacati chiedono, tra le altre cose, un tetto al numero di studenti presenti nelle aule, maggiori investimenti e nuove assunzioni. In particolare, i sindacati lamentano un antico problema delle scuole italiane, cioè la difficoltà nel reperire i supplenti necessari anche dopo l’inizio dell’anno scolastico.